Antica Osteria - Specialità tipiche locali nell'antica cantina del castello di Castel Rocchero


Vai ai contenuti

Il Paese

Se c'è un paese dove la monocoltura della vite ha segnato profondamente il territorio, questo è Castel Rocchero. La Strada di collegamento con Nizza e Castel Boglione è uno spettacolo ininterrotto di geometrie di filari che si estendono a perdita d'occhio e seguono i morbidi rilievi delle colline creando suggestivi giochi cromatici.

E' la terra della Barbera, del Moscato, del Brachetto, del Dolcetto, con decine di aziende agricole, molte delle quali conferiscono le uve alla grande Cantina Sociale che troneggia con la sua struttura imponente e panoramica all'inizio della discesa per Acqui.

La principale attrattiva turistica - oltre al vino - è dunque il paesaggio, che merita almeno una passeggiata in bicicletta o a piedi tra i filari, abbandonando per qualche tempo la già panoramica ma trafficata statale.

Lo sguardo spazia su tutto il Monferrato Astigiano e in un particolare sulla chiostra di colline che circondano Nizza e che annoverano i più rinomati "cru" di Barbera.

Sullo sfondo, tutte le Alpi, dalle Marittime alle Lombarde, chiudono come un fondale questo anfiteatro spettacolare.

Il borgo deve il suo nome alla presenza di una fortezza, eretta nel XII secolo dai Marchesi di Monferrato ma poi più volte rimaneggiata sotto gli Scarampi fino alla distruzione, avvenuta da parte dei cittadini acquesi nel 1496. Al suo posto fu edificato un palazzotto - oggi sede comunale - in cui insediò la nobile famiglia Blesi. L'edificio non ha più nulla di militare ma ha mantenuto in parte le strutture signorili seicentesche che lo rendono simile piuttosto a una casa di villeggiatura che a un castello.

La chiesa parrocchiale si segnala da lontano per la slanciata silhoutte del campanile in mattoni, simbolo del paese, alla cui base si apre un arco che consente a un viottolo di collegare la piazza principale alla strada extra-muraria. L'interno della chiesa è un singolare esempio di armonioso e composto barocco piemontese.

L'unica navata di inconsueta larghezza è decorata con stucchi, altari e quadri di buon livello.

Curioso l'ingenuo dipinto in cui San Bovo è rappresentato insieme a San Carlo Borromeo.

La particolare struttura interna rende l'ambiente singolarmente adatto per esecuzioni musicali.

La piazzetta principale del paese ha mantenuto intatto il carattere tradizionale ed è un esempio di raccolta e semplice urbanistica piemontese di campagna.

Presso il caseggiato detto "Villa Sacri Cuori", in parte adibito a pensionato, si trova la graziosa villa vescovile, donata alla diocesi di Acqui dal cardinale Luigi Raimondi.

L'associazione sportiva Castel Rocchero Horses nasce all’amore di alcuni amici per il proprio territorio per il cavallo e per la natura, dalla volontà dell’Amministrazione Comunale di fare di Castel Rocchero "Il paese del Cavallo”, un luogo proteso ad ospitare cavalli e cavalieri attraverso architetture dedicate, la diffusione di valori culturali condivisi, l’organizzazione di attività ed eventi a loro indirizzati.

Per il cavallo sono stati realizzati un maneggio coperto di 1000 mq ed uno scoperto di 3000 mq, ampissimi box di 24 mq ciascuno, accoglienti paddock ed aree verdi di relax .

Per l’Uomo sono state realizzate una palestra dotata di macchine isotoniche e per il fitness, un campo da calcetto e un campo da beach volley, percorsi naturali per la pratica di jogging e per passeggiare, tracciati ed attrezzature per la pratica di mountain biking, area giochi per i bambini.

Ogni anno a Luglio ha luogo l’evento “ Castel Rocchero in lume” .

La manifestazione consiste in una passeggiata enogastronomica, attraverso la quale i partecipanti possono assaporare i vini locali abbinati ai piatti della tradizione Castelrocchese, immersi in una atmosfera emozionante.

L’evento inizia al calar del sole e si svolge nelle ore serali e notturne.

L’ itinerario, illuminato dalla luna e dalle sole luci di migliaia di candele disseminate lungo il percorso, si snoda dapprima attraverso le vigne circostanti Castel Rocchero e poi penetra nel centro storico , percorrendo i suggestivi vicoli del Paese. Disseminate lungo la strada, i visitatori trovano le stazioni di degustazione, che usualmente ci piace chiamare “Lumi” ognuna delle quali sarà presidiata da ciascuna delle Aziende vitivinicole del territorio, che offriranno i migliori vini della loro produzione, abbinati ai piatti tipici della tradizione gastronomica Castelrocchese e Piemontese.

A rendere ancora più suggestiva questa magica atmosfera, in tutti i Lumi di degustazione e in alcuni esclusivi angoli dell’antico borgo di Castel Rocchero, sono offerti emozionanti momenti musicali, grazie al coinvolgimento di musicisti e complessi di musica d’atmosfera e jazz.

L’evento partirà dalla nuova sede della Castel Rocchero Horses, dove i partecipanti troveranno la prima stazione di degustazione e possono ammirare lo splendido scenario dell’arco alpino, ascoltando musica d’atmosfera.

L’evento è coordinato dal Comune di Castel Rocchero e vede la partecipazione attiva di tutti i protagonisti del mondo sociale ed economico del territorio, in primis della Pro Loco, della Protezione Civile e di tutte le aziende del comparto vitivinicolo e turistico ricettivo.

Ogni Agosto Castel Rocchero diventa teatro di un trekking a cavallo, Castel Rocchero in Sella, organizzato dalla Associazione “Castel Rocchero Horses” in collaborazione con il Comune di Castel Rocchero e le aziende vitivinicole del Paese, che si sviluppa lungo i meravigliosi vigneti del territorio circostante.

Il percorso passa per il suggestivo Parco Naturale di Rocchetta Tanaro e tocca le vigne dei territori di Nizza Monferrato, Castel Boglione, Castelletto Molina, Fontanile e Castel Rocchero, siti recentemente candidati presso l’Unesco, quali patrimoni dell’Umanità, per la rara bellezza e per i loro contenuti culturali e tradizionali.

All'arrivo si tiene una festa, nella quale si ascolta musica dal vivo e si gustano piatti e vini del territorio ospitante.

Il giorno successivo è previsto un itinerario enogastronomico a cavallo, che si snoda lungo le incantevoli colline di Castel Rocchero e che tocca tutte le aziende vitivinicole del territorio.

Durante le fermate, i partecipanti possono degustare i vini locali, che sono presentati da ciascuna azienda vitivinicola Castelrocchese.



Torna ai contenuti | Torna al menu